Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors. Please consider supporting us by whitelisting our website.

Paraskevi Memou

Paraskevi Memou {1961}. Regista.

È nata e cresciuta al paese Skepastos di Kalavrita, al nord del Peloponneso.

Nel 1984 e nel 1985  sue poesie sono state pubblicate pubblicate sulle riviste Hydria e Ostraka.

Il suo primo lavoro da regista è stato il cortometraggio ‘ALTAMIRA’.

Ha collaborato con importanti attori greci.

Il film basato sulla sua poesia, dal titolo ‘Mega to tis Thalassis Kratos’, è stato girato nel 2008.

Ha collaborato come giornalista di cronaca con molti giornali del Peloponneso.

Nel 1985 è uscita la sua prima raccolta di poesie intitolata ‘Diavenontas’.

Nel 2006 ha pubblicato un libro con articoli di cronaca, intitolato « AFONON DIAGEIN ».

Sue poesie sono state pubblicate in molte antologie.

L’enciclopedia greca HARI PATSI ospita sue poesie.

La sua raccolta di poesie dal titolo ‘Sto vraho tis Andromedas’ è uscita nel 2018 .

La raccolta di poesie dal titolo ‘Ise o anthropos’ è uscita un anno dopo, nel 2019.

Ha vinto numerosi premi in concorsi internazionali.

Nell’ ultima edizione del Premio Mondiale di Poesia Nosside – Premio Nosside World Poetry, nel 2019, è stata premiata una sua poesia, tradotta in italiano da Giorgia Karvunaki, intitolata ‘Supplicanti degli Dei dei poveri’.

 

Supplicanti degli Dei deipoveri

 

Dio si trova cosi in altoper sentirmi

ma io sono così minuscolae soggiogata,

che mi sono sdraiata alla radice dell’ulivo,

accanto alla scuola demolita dalla guerra.

Volevo sognare

giglifiorititra le rovine.

Volevo che il sangue fosse un’allucinazione.

Tremavo tutta.

Nelle mie orecchie il pianto di Xamza,

per la sua bambola insanguinata.

I Ciclopi avevano intrapreso la loro danza eterna.

Le parche si erano estraniate, dall’abbandono,

come le navi che muoiono lentamente

tra ricordi ingannevoli.

Rottami arrugginiti,

di fiabe di altri tempi.

E tu … Auriga,

incantatore di viaggi,

fai di me voto di un pellegrinoa Delfi,

e mediatore della pace.

Attacca la tuabiga / attacca il tuo carro, per andare da est e da ovest

fino alla terra del Drago,

per seminare i popoli che hanno subito ingiustizie, con semi di speranza.

Per costruire colonie di fratellanza.

Scalza, varcherò la soglia delle corte dei forti,

riempiròcon gelsomini i missili delle colpe.

Masono così minuscola,

di fronte al grande dio delle vittime senza colpe.

Tran.  Giorgia Karvunaki

………………………………………………………..

Paraskevi Memou {1961}. Film director.
She was born and raised in the Skepastos village of Kalavrita, in the north of the Peloponnese.
In 1984 and 1985 his poems were published published in the Hydria and Ostraka magazines.
His first directorial work was the short film ‘ALTAMIRA’.
He has collaborated with important Greek actors.
The film based on his poetry, entitled ‘Mega to tis Thalassis Kratos’, was shot in 2008.
He has collaborated as a news journalist with many newspapers in the Peloponnese.
In 1985 his first collection of poems entitled ‘Diavenontas’ came out.
In 2006 he published a book with news articles, entitled « AFONON DIAGEIN ».
His poems have been published in many anthologies.
The Greek encyclopedia HARI PATSI hosts his poems.
His collection of poems entitled ‘Sto vraho tis Andromedas’ came out in 2018.
The collection of poems entitled ‘Ise o anthropos’ came out a year later, in 2019.
He has won numerous awards in international competitions.
In the latest edition of the Nosside World Poetry Prize – Nosside World Poetry Prize, in 2019, one of his poems, translated into Italian by Giorgia Karvunaki, was awarded, entitled ‘Supplicants of the Gods of the poor’.

 

Supplicants of the deipoveri Gods

God is so high to hear me
but I’m so tiny and subjugated,
that I lay down at the root of the olive tree,
next to the school demolished by the war.
I wanted to dream
giglifiorititra the ruins.
I wanted blood to be a hallucination.
I was all trembling.
In my ears the crying of Xamza,
for his bloody doll.
The Cyclops had embarked on their eternal dance.
The parking lots had become estranged, from abandonment,
like ships that die slowly
between deceptive memories.
Rusty scrap,
of fairy tales of other times.
And you … Auriga,
travel charmer,
make me the vow of a pilgrim to Delphi,
and mediator of peace.
Attack the tuabiga / attack your cart, to go from east and west
to the land of the Dragon,
to sow the peoples who have suffered injustice, with seeds of hope.
To build brotherhood colonies.
Barefoot, I will cross the threshold of the courts of the forts,
I will fill the missiles of sins with jasmine.
Masono so tiny,
in front of the great god of blameless victims.
Tran. Giorgia Karvunaki

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *